Conosciamo lo sgombro

sgombro

Conosciamo lo sgombro

Si chiama anche maccarello (nome diffuso a Roma) . Già nel 78 d.c. Plinio lodava lo sgombro di Cetara nel suo “Historia Naturalis” . Maccarello è un nome che verrebbe dal francese “ maquereau” che vuol dire ruffiano, con riferimento che lo  sgombro nelle migrazioni si unisce in branchi con le aringhe e calamari e ne favorisce la riproduzione.

Composizione

E’ il pesce azzurro più ricco di omega 3, calcio, ferro e vitamina d.  Gustoso e Nutriente e in cucina un vero prodigio per la salute e un alimento che si offre per molte manipolazioni. Il suo sapore forte e deciso si adatta anche a un solo filo di olio e prezzemolo, ma si presta per molte ricette. Un vero leader nella cucina di pesce “povera” gustosa e tradizione

Amico di anziani e bambini

Lo troviamo sui banchi in varie forme : fresco,surgelato o in scatola.  E amico di anziani e bambini perché ha poche spine e dona tante proteine.Anche in scatola conserva intatte tutte le proprietà nutritive che ha da fresco, con tutti i benefici per la salute come il cuore e il contrasto al colesterolo.Quello sott’olio è apprezzato dai più piccoli e facilita la strutturazione delle diete per l’infanzia. sgombro marinato

Identik

lo sgombro è un alimento importante ed estremamente valido per la salute dell’uomo. L’apporto di proteine, di alto valore biologico, è di 19,3 per ogni 100 g. Non sono presenti carboidrati, e i grassi ammontano a 11,1 g, ma si tratta di grassi buoni, composti da omega 3, protettivi nei confronti del cuore e dei vasi sanguigni. Inoltre, contribuiscono a ridurre il colesterolo totale, aumentando il colesterolo buono HDL e riducendo l’LDL, colesterolo cattivo

Ottimo per la dieta

fonte nutrizionale di proteine ad alto valore biologico, vitamine e Sali minerali si distingue per  il notevole contenuto di acidi grassi polinsaturi . l’apporto calorico dello sgombro proviene dai lipidi. Le proteine sono ricche di amminoacidi essenziali e si avvalgono di un maggior potere saziante perfette per le diete ipocaloriche.